Qual è la differenza tra un Atleta e un Venditore?

  • Massimo Creati

“La vita è il regalo più prezioso e bello che ognuno di noi abbia potuto ricevere ed è troppo breve per viverla in maniera insignificante.
L’impegno di ogni Leader è quello di liberare il potenziale che è nelle persone per rendere questo nostro passaggio nella vita terrena un magnifico viaggio da godere attimo dopo attimo.”

Oggi vorrei toccare un tema sui venditori.

Questa settimana, grazie ad una consulenza che sto sviluppando per un cliente nel settore del food, ne ho incontrati quattro di settori diversi.

Tutte persone meravigliose (2 giovani e 2 meno giovani) che però mi hanno fatto riflettere da una parte e dall’altra perché con mio grande dispiacere non erano preparati ed hanno perso l’opportunità di vendere i prodotti che trattavano.

A mio avviso credo che i venditori sono ancora importantissimi per far sviluppare le Aziende e per creare valore applicato nel tempo.

In futuro la partita non si giocherà più sulla qualità, dei prodotti e dei servizi, che ormai è data per scontata: ma sulla preparazione dei componenti che fanno parte dell’Azienda, in qualsiasi ambito di responsabilità, ma soprattutto nel reparto vendite.
E’ fondamentale che il cliente riceva una percezione positiva e di qualità del prodotto-servizio offerto: ecco perché il ruolo del venditore è importante, dal momento che il cliente in un certo senso per prima cosa, “acquista” cosa c’è dietro il prodotto o servizio.

Sai qual’è la differenza sostanziale tra un Atleta ed un Venditore?
“Un Atleta si esercita tutti giorni per gareggiare magari solo una o due volte all’anno, mentre il venditore è chiamato a competere quotidianamente, ma non si allena neanche un giorno”.

Probabilmente è questa la vera causa della sconfitta preannunciata di moltissimi venditori di oggi e tendenzialmente di molte aziende che perdono mercato e non riescono a svilupparsi.
Pertanto, partendo dal presupposto che non vi sia nulla che non viene venduto in qualsiasi settore, il mio suggerimento è il seguente: “Bisogna continuare a investire in formazione.”

“Chi avrà voglia di adottare prospettive di continuità, dovrà fare in modo di favorire, con tutte le migliori soluzioni possibili, la relazione con gli altri.
La relazione è la condizione per la prosecuzione della vita della tua Azienda. Senza relazione, la tua Azienda non si espande, che è la cosa più bella, ma si interrompe.”

La relazione con i tuoi clienti è in mano ai tuoi venditori, ecco perché devi impegnarti con tutte le tue forze a farli allenare sempre.

📷 di Marco Di Carlo

By | 2019-03-01T08:17:14+00:00 1 marzo, 2019|Formazione|0 Commenti

Scrivi un commento