La migliore soluzione per creare e organizzare un’Azienda

  • Massimo Creati creare azienda

“Il passato non si può cambiare, l’unica cosa che possiamo cambiare è il futuro partendo da noi stessi.”

Una volta un mio grande maestro mi disse:
“E’ il cambiamento che crea valore.”

Cavoli, aveva perfettamente ragione!

In questo periodo, le evoluzioni tecnologiche e il conseguente mutamento del mercato ci stanno portando alla necessità di innovare e inventare ogni giorno prodotti nuovi, ma anche nuovi procedimenti produttivi, nuovi sistemi di vendita, esplorare nuovi mercati, insomma creare, creare e ancora creare, senza rischiare di creare confusione…

Personalmente credo che un’impresa per essere produttiva e redditizia in futuro, debba essere organizzata in maniera efficace e moderna, perché non si può creare niente di buono in un’ambiente disorganizzato.
Una buona organizzazione deve rendere la velocità del cambiamento una reale opportunità, per un futuro più stabile di espansione economica e di ricchezza.

Solo se siamo disposti a mettere in discussione tutto quello che oggi facciamo e siamo alla ricerca della conoscenza, si potranno prendere delle decisioni importanti senza dare la colpa agli altri (alla Nazione, al Mercato, ai Dipendenti, ecc.ecc.)

Per creare e organizzare un’Azienda ed essere un buon Leader, ci vuole a maggior ragione tanto studio, e i nostri “esami” superati saranno i risultati che riusciremo a produrre.

Chi guida l’Azienda è sempre e solo il pilota, e i risultati o i disastri saranno nelle sue mani. Non si può pensare di guidare una “macchina Azienda” e non assumersi nessuna responsabilità, perché assumersi la responsabilità non significa prendersi tutte le colpe, si tratta piuttosto di cercare costantemente le risposte, la conoscenza necessaria, fino ad avere le risposte, anche quando queste saranno dure da accettare.

Proprio per questo ci sarai sempre TU al centro delle risposte.

Il soggetto sarà quasi sempre l’IO e le domande che sarà necessario porsi sono:
1. Che cosa posso fare IO per cambiare la situazione?
2. Che cosa posso fare IO per risolvere il problema?
3. Che cosa ho fatto IO per aver creato il problema?

“Per cambiare se stessi, bisogna cambiare anche il proprio atteggiamento mentale.”

“La vita è composta per il 20% da ciò che ci accade e per l’80% da come accogliamo quello che ci capita: questo fa la differenza anche nei processi di cambiamento.”
(Luca Mazzunchelli)

📷 tratta da Spitshire

 

By | 2019-02-21T17:10:18+00:00 22 febbraio, 2019|Leadership|0 Commenti

Scrivi un commento